Croissant di finta sfoglia senza glutine

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ingredienti

  • 400 ml. di latte
  • 20 g. di lievito di birra o una bustina di lievito secco
  • 500 g. di farina senza glutine (Free From)
  • 120 g. di zucchero
  • 1 uovo
  • essenza di vaniglia
  • essenza di limone
  • 3 cucchiai di olio di semi
  • 100 g. di burro fuso per la finta sfoglia

Procedimento

Per prima cosa fate un lievitino:

sciogliete il lievito di birra in 100ml. di latte tiepido, aggiungete un cucchiaino di zucchero e 100 g. di farina (presi dal totale dei 500 g.). Mescolate per bene e lasciare riposare per circa un’ora.


 

Trascorsa un’ora in una ciotola versate il lievitino e sempre mescolando, il rimanente latte, la farina, lo zucchero, l’uovo, le essenze di limone e di vaniglia e l’olio e  impastate fino ad ottenere un panetto morbido e compatto. Lasciate lievitare finché non raddoppia di volume.


A questo punto dividete l’impasto in otto pezzi uguali. Stendete ogni pezzetto con un matterello formando dei rettangoli più regolari possibili.


Spennellate ogni sfoglia con un po’ di burro fuso e sovrapponetele l’una all’altra. Non spennellate l’ultima ovviamente. Stendere di nuovo la sfoglia col matterello per assottigliarla e rendere la superficie più uniforme.


Tagliate 12 o 16 spicchi, praticare un tagliato di circa 1 cm. al centro della parte più larga.


Formate il cornetto arrotolando la pasta dalla parte più larga fino alla punta che andrà sotto durante la lievitazione.


Adagiate su carta forno e lasciare lievitare per circa un paio d’ore.


Pennellare con un uovo sbattuto e spolverare con zucchero semolato.


Cuocere in forno preriscaldato per 20 minuti a 180°.

CASATIELLO DOLCE SENZA GLUTINE

Ingredienti

250 g. di Lievito naturale gluten free oppure preparare un lievitino (vedi preparazione sotto)

500 g. di mix preparato per pane senza glutine

5 uova

300 g. di zucchero

4 g. di lievito di birra

125 g. di strutto

100 ml di latte

Essenza di limone, fiori d’arancio, millefiori, vaniglia q.b.).

Glassa (vedi ricetta sotto)


Per il lievitino (da preparare  per comodità la sera):

125 g. di mix pane senza glutine

125 ml. di acqua

3 g. di lievito di birra

Un goccio di miele

Impastare tutti gli ingredienti, coprire il contenitore con la pellicola e lasciare lievitare tutta la notte in luogo caldo.


Al mattino

In una ciotola capiente versare il Lievito naturale gluten free o il lievitino preparato la sera precedente,  aggiungere 1 uovo, 100 g. di farina, 1 cucchiaio di zucchero, 25 g. di strutto, 3 cucchiai di latte ed impastare a mano per una decina di minuti.

Coprire la ciotola con la pellicola e far lievitare in luogo caldo finché non raddoppia di volume ( circa 12 ore)


A questo punto aggiungere all’impasto gli altri ingredienti: 400 g. farina, 4 uova, 300 g. di zucchero, 4 g. di lievito di birra, 100 g. di strutto, il lievito di birra sciolto in 100 ml. di latte tiepido.

Impastare con la planetaria 15/20 minuti a velocità media e comunque fino a quando non si formano le “bolle”.

Versare “tre dita” d’impasto in un “ruoto” per casatiello da 1 kg. o 2 da 500 g. ( in alternativa potete utilizzare una pentola alta come quella per la pasta).

Coprire con un canovaccio e lasciare lievitare fino al raddoppio.

Cuocere il casatiello in forno preriscaldato a 180° per 50 minuti circa (fare prova stecchino).

Lasciare raffreddare e decorare con la glassa e confettini colorati.

Per la glassa:

125 g. di zucchero a velo, 1 albume, 2/3 cucchiai di succo di limone.

Porre un albume in una ciotola insieme al limone, azionare le fruste e quando l’albume sarà ben montato versate nella ciotola poco alla volta lo zucchero a velo ben setacciato.

Continuate a lavorare la glassa fino a che lo zucchero a velo sarà completamente amalgamato.

Pasta frolla senza glutine

Pasta frolla senza glutine

Ingredienti

  • 300 g farina per dolci senza glutine “senzaltro”
  • 150 g burro
  • 100 g zucchero
  • 2 uova
  • scorza di limone
  • un pizzico di sale

Preparazione

Per preparare la pasta frolla senza glutine, versate in una ciotola il burro freddo di frigorifero a pezzi, insieme alla farina e pizzicare  con la punta delle dita, fino ad ottenere un composto “sbricioloso”.

Al composto così ottenuto aggiungere lo zucchero a velo e le uova.

Impastare velocemente, formare un panetto compatto e porre in frigorifero almeno un’ora  avvolto nella pellicola trasparente.

Passato il tempo necessario potrete utilizzare la pasta frolla senza glutine per realizzare crostate, biscotti o tartellette.

Potete conservare l’impasto in frigorifero per 1 giorno oppure  in freezer per un mese e all’occorrenza scongelarla in frigorifero prima di impiegarla nelle varie preparazioni.

 

 

 

Spaghetti al ragù di polpo

INGREDIENTI

  • 1 kg. di polpo o moscardini
  • Prezzemolo tritato 
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 100 ml. di vino bianco
  • 400 g. di passata di pomodoro
  • Sale
  • 400 g. di spaghetti senza glutine
  • Pepe nero macinato 

PREPARAZIONE

 

Pulire il polpo lavandolo accuratamente  e tagliarlo a pezzetti di un centimetro circa.

Lavare il prezzemolo e tritarlo finemente con la mezzaluna su un tagliere assieme all’aglio.

In una larga padella mettere l’olio, il trito di aglio e prezzemolo ed accendere il fuoco.

Far soffriggere a fiamma dolce, quindi unire i pezzetti di polpo.

Farlo cuocere per qualche minuto, girando con un cucchiaio di legno, sfumare con il vino bianco e da far evaporare.

Unire la passata di pomodoro, un pizzico di sale e cuocere a fiamma dolce per 30/40 minuti circa. Al termine del tempo indicato assaggiare per verificare la cottura del polpo e regolare di sale. Se il polpo è piuttosto grande prolungare un pò i tempi di cottura.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla, e saltarla nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.

Servire immediatamente con una macinata di pepe e prezzemolo tritato.

20170319_124438

Gnocchi rossi alla bava

 

Per il condimento

  • Fontina 200 gr.
  • Panna 400 ml.
  • Parmigiano grattugiato per servire – q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.

Versate in una casseruola la panna e lasciate scaldare.

Tagliate a cubetti la fontina e aggiungeteli alla panna.Regolate di sale e pepe.

A fiamma dolce mescolate continuamente fino a formare una crema.

Per gli gnocchi

  • Rape rosse cotte e frullate 300 g.
  • Patata media 1
  • Uovo 1
  • Farina senza glutine (Barilla) circa 500 g.
  • Sale q.b.
  • Olio q.b.

Schiacciate con uno schiacciapatate la patate precedentemente lessata, facendole ricadere in un’ampia ciotola aggiungete le rape rosse frullate un uovo e un pizzico di sale e amalgamate bene il tutto.Aggiungete la farina poco alla volta e lavorate l’impasto. L’impasto deve risultare morbido ma non appiccicoso.

Prendete una parte dell’impasto e formate un cordone. Tagliate il cordone in tanti quadratini e mettete da parte. Continuate fino ad esaurimento impasto.

Mettete una pentola colma d’acqua sul fuoco e portate a bollore.

Quando l’acqua bolle salatela, aggiungete un filo d’olio e tuffateci gli gnocchi.

Fate cuocere fino a quando gli gnocchi non tornano a galla.


Trasferite la crema alla fontina in una padella e lasciate prendere calore, versatela sul fondo di un piatto da portata.

A questo punto scolate gli gnocchi con una schiumarola, conditeli con un filo d’0lio e parmigiano reggiano e adagiateli sulla crema con l’aiuto di un coppapasta.

Servite gli gnocchi alla bava con scaglie di parmigiano grattugiato al momento.

20170316_131533 (1)


Risotto con gamberi su crema di zucchine.


  • Ingredienti per 4 persone

300 g. di riso Carnaroli

2 zucchine

300 g di gamberi

1 pizzico di sale

1 pizzico di pepe

Qualche foglia di prezzemolo per guarnire

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

 

Sedano, carota cipolla, aglio per il fumetto di pesce

Una noce di burro per mantecare


Preparazione

Pulite i gamberetti: privateli delle teste, del carapace e del  filamento dell’intestino.

Con gli scarti preparare un fumetto di pesce. In un tegame versare 1 l. di acqua, le teste e i carapaci dei gamberi, sedano, carota, cipolla e aglio. Portate a bollore e cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti.

Nel frattempo lavate le zucchine e tagliatele a julienne.

 

In una padella rosolate le zucchine con l’olio extravergine di oliva, aggiungete i gamberi tagliati grossolanamente, (lasciandone da parte 8 per guarnire il piatto), il sale, il pepe e cuocete 2 o 3 minuti.

Tirate via i 3/4 delle zucchine e frullatele con filo d’olio e un goccio d’acqua per formare la crema.

In una casseruola versare l’olio, unite il riso, tostarlo e cuocerlo aggiungendo man mano il brodo di pesce preparato precedentemente.

A fine della cottura, aggiungete i gamberi e le zucchine tenuti da parte.

Mantecate con una noce di burro.

Impiattate disponendo la  crema di zucchine sul fondo del piatto da portata, adagiare il risotto con l’aiuto di un coppapasta e guarnite  con i gamberi messi da parte e prezzemolo tritato.

 


Caponata di melanzane

Ingredienti

1 kg. melanzane
Olio per friggere
200 g. di sedano
due grosse cipolla
300 grammi olive verdi
3 cucchiai di capperi sott’aceto o salati
1 litro salsa di pomodoro
Sale e pepe q.b.
1 bicchiere di aceto
2 cucchiai di zucchero

Preparazione

Tagliare le melanzane a cubetti piuttosto grossi e friggerle in olio bollente poi metterle a sgocciolare su carta assorbente.

Pulire il sedano eliminando tutte le foglie verdi, tagliarlo a pezzi e bollirlo in acqua salata.

In una padella mettere a soffriggere la cipolla affettata, aggiungere il sedano bollito, le olive snocciolate e tagliate a pezzi, i capperi e la salsa di pomodoro. Aggiustare di sale e pepe e far cuocere.

Nel frattempo sciogliere nell’aceto lo zucchero quindi versarlo nella salsa facendo sfumare bene l’aceto.

A cottura quasi ultimata unire alla salsa le melanzane fritte e fare insaporire per qualche minuto.

È un piatto che si apprezza meglio se consumato tiepido o freddo.

Amaretti

Schermata 2017-03-09 alle 12.02.37

Ingredienti

500 g. di zucchero

400 g. di mandorle dolci pelate

100 g. di mandorle amare

3 albumi

Preparazione

  1. Frullate finemente le mandorle con lo zucchero.
  2. Montate a neve ferma gli albumi e incorporateli alle mandorle tritate.
  3. Mescolate, dall’alto verso il basso, fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. Con le mani leggermente bagnate, formate tante palline della grandezza di una noce e posizionatele su una teglia rivestita con carta da forno.
  5. Con le dita, schiacciate delicatamente gli amaretti e cuocete in forno a 130° per 15 minuti.
  6. A cottura ultimata, sfornate, e lasciate raffreddare su una gratella.